mercoledì 14 dicembre 2016

Abusi sessuali nella cultura islamica

Sexual violation in islamic law: substance, evidence, and procedure / Hina Azam
New York : Cambridge University Press, 2015

Lo trovi in: BALI - Studi Eurasiatici
Collocazione: EURASI ISLAM DIR 208
Verifica QUI la disponibilità 
 
In questo libro l'autrice, assistente universitaria presso la University of Texas ad Austin, esamina in maniera dettagliata la complessità della legislazione musulmana pre-moderna, analizzando i comportamenti e le varie interpretazioni delle leggi riguardanti la violazione sessuale che caratterizzano la tradizione giuridica islamica. L'aspetto che l'autrice evidenzia maggiormente all'interno dell'opera è infatti la varietà degli approcci nel definire e giudicare lo stupro nella legalità musulmana.

L'opera si incentra sui primi sei secoli di dissertazioni giuridiche dell'Islam, ossia il periodo in cui queste trattazioni raggiunsero la loro classica definizione, e riporta le discussioni legali riguardanti un eventuale risarcimento monetario per le vittime.

Concentrandosi inoltre sulle differenze tra le scuole giuridiche di Malika e Hanafi, l'autrice esamina temi critici come il rapporto tra la sessualità e la proprietà, l'attrito tra i diritti spirituali e i diritti umani riguardo i reati di violenza sessuale, e la protezione dei diritti della vittima in relazione alle due diverse dottrine.

Altri temi che vengono trattati sono i problemi dell'approccio religioso all'etica sessuale, che raffigura l'uomo come proprietario della donna, e l'importanza di studi di questo genere nell'odierna società musulmana.

Per ulteriori approfondimenti sull'argomento, clicca qui: violenza sessuale nella cultura islamica




Fonti consultate:

Nessun commento:

Posta un commento